Cos’è esattamente Bagasse?

Bagasse è il nome delle fibre residue che rimangono dopo la spremitura delle canne da zucchero alla produzione dello zucchero. Di solito sono costituiti da 40-60% di cellulosa, 20-30% di emicellulosa e circa 20% di lignina. La bagassa si trova principalmente nei paesi che producono una quantità particolarmente elevata di zucchero, ad esempio Brasile, Vietnam, Cina o Tailandia. Anche se la bagassa è un cosiddetto sottoprodotto, molte persone la vedono come un prodotto di scarto perché in passato la bagassa era utilizzata principalmente come combustibile per gli impianti di produzione. Ancora oggi una parte della bagassa viene utilizzata per i forni delle fabbriche. Ma da quando gli esseri umani hanno iniziato a riciclare i materiali, anche il valore della bagassa è aumentato. Al giorno d’oggi, è utilizzato per la produzione di materiali da costruzione, materiali di imballaggio e stoviglie usa e getta. L’industria della carta ha anche iniziato a sostituire le fibre di legno con fibre di canna da zucchero per produrre tovaglioli, carta igienica e cartoni.

Dalle canne da zucchero alle stoviglie sostenibili

La canna da zucchero (Saccharum officinarum) appartiene alla famiglia delle erbe dolci e cresce nelle zone a clima tropicale e subtropicale. Le piante sono alte da 3 a 5 metri e il loro fusto ha un diametro di 2 – 4,5 cm. Qui possiamo anche trovare ciò che rende la pianta così speciale: lo zucchero (principalmente saccarosio). Le canne da zucchero non devono solo il loro nome allo zucchero, ma anche la loro pubblicità e popolarità in tutto il mondo. Sono il più importante fornitore di materie prime per la produzione di zucchero (al dettaglio). A tale scopo, le canne da zucchero vengono raccolte, raccolte e spremute per produrre saccarosio o succo di canna da zucchero. 100 tonnellate di canna da zucchero generano circa 10 tonnellate di zucchero e 34 tonnellate di preziosa bagassa.

Invece di bruciare questo “prodotto di scarto”, i nostri produttori aumentano il valore del materiale e producono prodotti usa e getta ecologici. Di seguito, spieghiamo i passaggi necessari per convertire la bagassa in prodotti sostenibili.

Fasi di produzione dei prodotti a base di bagassa:

Le fibre residue di canna da zucchero vengono conservate umide per rimuovere le fibre corte e lo zucchero residuo perché potrebbero ostacolare l’ulteriore lavorazione.

La bagassa viene mescolata con acqua fino a quando i composti si sono sviluppati in una polpa.

Vengono aggiunti gradini biodegradabili. In questa fase è anche possibile aggiungere ulteriori additivi. Ma poiché vogliamo avere un prodotto il più naturale possibile, i nostri produttori rinunciano a questo passaggio!

La polpa viene versata in una forma e pressata nella forma desiderata con l’aiuto di alte temperature e pressione.

Pronto per partire! I piatti, le ciotole e i contenitori per bagasse sono pronti per il trasporto e la spedizione e non vedono l’ora di essere applicati nella tua azienda.

Sostenibilità: dalla natura e ritorno alla natura

La canna da zucchero è una risorsa rinnovabile molto veloce per la quale non è necessario abbattere alberi. Come sottoprodotto della produzione di zucchero, la bagassa non richiede aree di coltivazione aggiuntive e non ha alcun impatto sull’area delle foreste. Al contrario: è in realtà un’alternativa sostenibile ed ecologica alla produzione di carta convenzionale perché la produzione di carta bagassa consuma molta meno energia rispetto alla produzione di carta di legno.

Dopo il loro utilizzo, i prodotti a base di canna da zucchero finiscono nel cestino della spazzatura, a volte vigilia in natura. Ma grazie alla loro biodegradabilità (certificata secondo US ASTM), i prodotti si decompongono relativamente velocemente e si trasformano in suolo. Questo terreno può essere utilizzato come terreno fertile o fertilizzante per nuove piante e il ciclo è chiuso.

Poiché già accennato, la bagassa non viene utilizzata solo per produrre stoviglie. Le fabbriche lo usano spesso come carburante. Tuttavia, questo processo è significativamente più rispettoso dell’ambiente rispetto all’incenerimento dei combustibili fossili perché l’incenerimento dei combustibili fossili non rilascia solo CO2 ma anche sostanze pericolose come il monossido di carbonio e il particolato.

Caratteristiche speciali dei prodotti a base di bagassa

• Molto stabile, robusto e poco flessibile

• Buone proprietà termiche: adatto per temperature da -25 ° C a 220 ° C;

• Idrorepellente e antigrasso: adatto anche per piatti caldi e molto oleosi / grassi

• Completamente biodegradabile & compostabile

Molti ristoranti hanno sostituito i loro imballaggi in plastica e polistirolo, in parte anche le stoviglie usa e getta, con prodotti ecologici di bagassa. Scegliendo imballaggi in bagassa e stoviglie, ti impegni anche a ridurre gli imballaggi in plastica usa e getta. Se sei interessato a questo particolare materiale, non esitare a dare un’occhiata ai nostri prodotti.

Sidebar